Comunicati Stampa

#03 – UMANA FORMA

By 29 Novembre 2018 No Comments

Comunicato stampa #03 -INN Veneto e i valori dell’innovazione sociale. Orientare il progresso verso la persona

Testo del comunicato:

La 4^tappa di “INN Veneto” arriva a Treviso, precisamente a Montebelluna, con l’incontro intitolato “L’economia del valore: un nuovo approccio per il rilancio del territorio Veneto”. Questa mattina, mercoledì 28 novembre, si è tenuta presso l’Infinite Area di Via San Gaetano, 113/a la presentazione del progetto “Fase per Volare”. Progetto presentato dalla società Umana Forma, che dal 2001 si occupa della formazione della persona. Proprio la persona è al centro del progetto presentato: un viaggio nei valori dell’innovazione sociale a sostegno della competitività del territorio Veneto. Un percorso formativo esperienziale arricchito da momenti di condivisione partecipata. Ad aprire il meeting un approfondito intervento di Oscar Di Montigny, direttore marketing, comunicazione e innovazione di Banca Mediolanum e ideatore dei principi dell’Economia 0.0. L’intervento di Montigny si è basato sul fatto di mettere al centro delle azioni l’uomo e il suo ambiente. Come unici elementi capaci di orientare il progresso che, in questa epoca, è velocissimo. L’intelligenza umana deve essere messa a servizio della società. La consapevolezza di essere parte di un insieme – dice Montigny – deve spingerci a occuparci dei problemi. Come facevano gli eroi nel passato o i supereroi dei fumetti. Il dono più grande che noi uomini abbiamo, e che nessuna macchina figlia del progresso possiede, è quello di essere abitati da un valore universale. L’unica innovazione possibile quindi, è quella sociale. Su questo termine: “sociale” il progetto di Umana Forma si incardina. 

Sempre all’interno dell’incontro della mattina, hanno portato la loro testimonianza, moderati da Francesco Cancellato, direttore de Linkiesta e da Roberta Talarico, esperta di social innovation, alcuni soggetti che nella loro esperienza hanno innovato per migliorare la vita delle persone e non per far crescere solo l’economia. Come il caso di Emilia Garito, Ceo di Quantum Leap che ha trasformato la ricerca tecnologica in innovazione sociale. Una robotica al servizio, e non al posto delle persone. Oppure la storia di Raluca Andreea Harteaa, un artista che ha ideato “Good Feelings” una filosofia che indagando la natura interiore delle persone individua i colori preferiti dei soggetti secondo le emozioni, per poi creare oggetti, dipinti, ritratti, arredi interni con i colori ideali per ogni persona. Un’altra storia è quella di Corrado Di Taranto, direttore del Bottagisio Sport Center AC ChievoVerona che ha scelto di innovare investendo sulle attività solidali no profit, come la scuola calcio per disabili e altre attività sportive gratuite.

Nel pomeriggio la 4^tappa di INN Veneto si è concentrata su delle attività di progettazione partecipata dando spazio agli ospiti di misurarsi sull’innovazione sociale grazie agli spunti della mattina.

I percorsi di innovazione presentati durante INN Veneto sono aperti a chiunque desideri contribuire alla crescita e al loro miglioramento: lavoratori e/o imprenditori, laureati, start up innovative, fondazioni, enti museali, associazioni culturali e chiunque sia coinvolto nei processi di innovazione tecnologica e culturale, a 360 gradi. 

Una volta terminato il tour di presentazione, i progetti avranno un periodo di incubazione e sviluppo di un anno, al termine del quale saranno presentati i risultati ottenuti sui singoli territori.

“INN Veneto” è destinato anche a professionalità che intendono rientrare dopo un periodo di permanenza all’estero o che, impegnate fuori dai confini nazionali o regionali, intendano realizzare periodi di lavoro in Veneto.

Il Bando:

Il BANDO: con questo bando si è voluto dare un segnale di inversione rispetto al fenomeno della ‘fuga’ all’estero di cervelli (studenti e laureati) che ogni anno fa perdere all’Italia 14 mld di Pil (fonte Confindustria).
Il bando, con i 3 milioni di euro messi a disposizione, ha finanziato 14 progetti relativi a 3 diverse Linee progettuali:

3 progetti afferiscono alla linea “Brain exchange per la crescita del territorio” che ha la finalità sostenere processi di innovazione sociale attraverso il ricorso a figure altamente qualificate che, con le competenze acquisite dopo un periodo di permanenza all’estero, possono contribuire allo sviluppo dell’intero sistema socio-economico regionale.
5 progetti fanno parte della linea “Idee per il Veneto” che intende sostenere la competitività del territorio regionale favorendo processi di contaminazione da parte di start-up innovative.
6 proposte progettuali appartengono alla linea “Eccellenze arti e mestieri” che ha la finalità di realizzare progetti a sostegno dello sviluppo creativo ed artistico del Veneto, attraverso la creazione di reti che possano dare vita a spazi ibridi in grado di coniugare produzione e fruizione creativa ed artistica, con altre funzioni legate al lavoro, al tempo libero, all’inclusione sociale.

I progetti prevedono il finanziamento di 55 borse di rientro (per un importo pari a € 656.700) che hanno lo scopo di attirare sul territorio regionale eccellenze provenienti da diversi ambiti e favorire la mobilità, lo scambio e la permanenza di alte professionalità che intendono rientrare dopo un periodo di permanenza all’estero o intendono realizzare periodi di lavoro in Veneto.
Per sostenere l’attività dei “cervelli” in rientro sono state finanziate 30 borse di animazione territoriale (per un importo pari a € 114.000) con lo scopo di rafforzare, attraverso il coinvolgimento di specifiche figure professionali, il networking tra professionisti/operatori di diversi ambiti (culturali, creativi, informatici, tecnici, ecc.) attivi all’estero e professionisti/operatori operanti in Veneto.

Leave a Reply