Comunicati Stampa

#06 -FÒREMA NIUKO

By 7 Dicembre 2018 No Comments

Comunicato stampa #06 - Veneto Social Innovation Club: Business e Start-up per l'Innovazione Sociale

Testo del comunicato:

Giovedì 6 dicembre “INN Veneto” torna a Padova per seguire il kickoff di lancio del progetto Veneto Social Innovation Club: Business e start up per l’innovazione sociale, promosso da Fòrema, società di Niuko Innovation & Knowledge.

All’interno degli spazi di Paradigma Hub Srl, nella zona industriale di Padova, speech e testimonianze si sono alternati a lavori di gruppo e progetti di condivisione di idee di business, per condurre i presenti allo sviluppo di soluzioni aziendali innovative, da provare a concretizzare.

La mattinata si è aperta con un intervento di benvenuto da parte di Giada Marafon, Responsabile di Potential Hub di Niuko. Ha presentato il progetto di Fòrema per INN Veneto, che intende creare una community a sostegno delle start up e delle imprese emergenti, grazie allo scambio di conoscenze e competenze. 

Successivamente è intervenuta Alessia Appolonia, dello studio del professor Turchi, dell’Università degli studi di Padova, dipartimento FISSPA. E’ stato approfondito il tema dell’innovazione sociale, per orientare i partecipanti verso il contest che li ha coinvolti in prima persona.

Il focus dell’intera di giornata di lavori, guidati dal formatore Massimo Piva, è stato il workshop di generazione di “Un’impresa in un giorno”, attraverso l’utilizzo di diversi canvas e brain storming di gruppo. 

Attrarre sul territorio regionale eccellenze qualificate, sviluppando innovazione e contribuendo a creare nuova occupazione: questi obiettivi sono stati concretamente sperimentati nel corso del contest che ha visto i partecipanti all’incontro divisi in gruppi di lavoro con il compito di progettare “Un’impresa in un giorno”.

Il primo intervento del pomeriggio è stato quello dell’ingegnere Giulia Baccarin, fondatrice di I-care e Mipu, che, nell’epoca della datocrazia, dove tutto è codificato e connesso, ha invitato i partecipanti ad abbinare un algoritmo al proprio progetto ideato per l’occasione, valutandone una possibile quota di mercato.

Interagendo con il pubblico sull’impatto delle parole, è stato analizzato l’effetto che hanno alcuni termini se usati al maschile o al femminile. Sono stati anche affrontati concetti quali resilienza e intelligenza artificiale, analizzata in un’ottica positiva e futuristica.

In chiusura sono stati introdotti i risultati del workshop, ciascuno introdotto da una breve presentazione.

I percorsi di innovazione presentati durante INN Veneto sono aperti a chiunque desideri contribuire alla crescita e al loro miglioramento: lavoratori e/o imprenditori, laureati, start up innovative, fondazioni, enti museali, associazioni culturali e chiunque sia coinvolto nei processi di innovazione tecnologica e culturale, a 360 gradi. 

Una volta terminato il tour di presentazione, i progetti avranno un periodo di incubazione e sviluppo di un anno, al termine del quale saranno presentati i risultati ottenuti sui singoli territori.

“INN Veneto” è destinato anche a professionalità che intendono rientrare dopo un periodo di permanenza all’estero o che, impegnate fuori dai confini nazionali o regionali, intendano realizzare periodi di lavoro in Veneto.

Il Bando:

Il BANDO: con questo bando si è voluto dare un segnale di inversione rispetto al fenomeno della ‘fuga’ all’estero di cervelli (studenti e laureati) che ogni anno fa perdere all’Italia 14 mld di Pil (fonte Confindustria).
Il bando, con i 3 milioni di euro messi a disposizione, ha finanziato 14 progetti relativi a 3 diverse Linee progettuali:

3 progetti afferiscono alla linea “Brain exchange per la crescita del territorio” che ha la finalità sostenere processi di innovazione sociale attraverso il ricorso a figure altamente qualificate che, con le competenze acquisite dopo un periodo di permanenza all’estero, possono contribuire allo sviluppo dell’intero sistema socio-economico regionale.
5 progetti fanno parte della linea “Idee per il Veneto” che intende sostenere la competitività del territorio regionale favorendo processi di contaminazione da parte di start-up innovative.
6 proposte progettuali appartengono alla linea “Eccellenze arti e mestieri” che ha la finalità di realizzare progetti a sostegno dello sviluppo creativo ed artistico del Veneto, attraverso la creazione di reti che possano dare vita a spazi ibridi in grado di coniugare produzione e fruizione creativa ed artistica, con altre funzioni legate al lavoro, al tempo libero, all’inclusione sociale.

I progetti prevedono il finanziamento di 55 borse di rientro (per un importo pari a € 656.700) che hanno lo scopo di attirare sul territorio regionale eccellenze provenienti da diversi ambiti e favorire la mobilità, lo scambio e la permanenza di alte professionalità che intendono rientrare dopo un periodo di permanenza all’estero o intendono realizzare periodi di lavoro in Veneto.
Per sostenere l’attività dei “cervelli” in rientro sono state finanziate 30 borse di animazione territoriale (per un importo pari a € 114.000) con lo scopo di rafforzare, attraverso il coinvolgimento di specifiche figure professionali, il networking tra professionisti/operatori di diversi ambiti (culturali, creativi, informatici, tecnici, ecc.) attivi all’estero e professionisti/operatori operanti in Veneto.

Leave a Reply