Comunicati Stampa

#09 – VENETICA

By 13 Dicembre 2018 No Comments

Comunicato stampa #09 - INN Veneto, L'Arte che diventa Business

Testo del comunicato:

Fare business con la cultura e l’arte è possibile. Questo quanto è emerso dalle esperienze raccontate dagli ospiti al convegno “Culture across the pond”, il progetto di “INN Veneto” che si è svolto oggi 12 dicembre nella sede di Uqido srl a Padova.

Arte, cultura, musica e design sono i temi di “Culture across the pond”, che punta a mettere in relazione i modelli di business culturali con quelli tipicamente manageriali, al fine di creare contaminazioni ad alto valore aggiunto. Importante, per i soggetti coinvolti, comprendere come i contenuti artistici possano diventare leve strategiche per il business. 

Due sono gli obiettivi del progetto: favorire il rientro in Italia di alte professionalità impiegate all’estero e promuovere una collaborazione stabile fra Regione e Canada attraverso la costruzione di un polo di attrazione di ricercatori e idee innovative.

Durante l’evento, cominciato alle 14, tre realtà hanno raccontato le proprie esperienze in campo culturale, musicale e cinematografico.

“L’artista è un’azienda”, spiega Umberto Labozzetta, esperto di marketing con esperienze in radio e nel mondo discografico. “Le collaborazioni fra aziende e personaggi pubblici, che possono essere musicisti, ma non solo, nascono dall’esigenza dell’azienda di sviluppare la notorietà di quel marchio”. Labozzetta ha portato come esempio il caso di Jack Savoretti, artista internazionale, che è stato coinvolto da un brand automobilistico per veicolare l’attenzione del pubblico sugli aspetti positivi del prodotto.

Francesco Bonsembiante, fondatore di JoleFilm, la più importante casa di produzione cinematografica del Veneto ha invece raccontato la sua esperienza di produttore cinematografico focalizzandosi su alcune collaborazioni con importanti imprese per evidenziare come un’azienda “illuminata” possa sfruttare al meglio il cinema per posizionare la propria impresa, creare comunicazione, usufruire anche di vantaggi fiscali. 

Andrea Tonello  e Alberto Bullado di SuperFly Lab, agenzia di comunicazione padovana creatrice di format di successo, hanno portato alcuni case history di come l’agenzia abbia coinvolto le aziende in format culturali e di aggregazione offrendo loro soluzioni creative creative. “Gli eventi devono essere promossi come un brand e hanno l’obiettivo di creare un contatto diretto con il pubblico, i clienti, i professionisti, creando esperienze reali” spiegano. “Gli eventi sono un punto di arrivo di un processo di marketing, ma anche un punto di partenza. Gran parte dei millennials durante un evento condivide post social ed è più disponibile ad acquistare e rendersi disponibile a contatti futuri”.

Nella seconda parte del pomeriggio spazio a esperienze pratiche e comicità con il duo Marco e Pippo e Stefano Pasqualetto, business coach e responsabile risorse umane. 

“Per un professionista è importante mantenere sia passione, sia professionalità. Tre gli obiettivi: avere chiari gli obiettivi da raggiungere, sviluppare strategie di business attuabiili da portare all’interno del mercato e organizzare il tempo in modo corretto” spiega Pasqualetto. “Per un artista è difficile manifestare talento e avere visibilità, per questo è importante dare valore e valorizzare la propria rete”.

Infine alle 18 c’è stato  l’incontro con Ciro Buccolieri, fondatore di Thaurus. L’ospite ha spiegato come approfondire la relazione fra artisti e aziende dal punto di vista degli artisti e l’importanza del personal branding per i protagonisti del mondo dello spettacolo.

I percorsi di innovazione presentati durante INN Veneto sono aperti a chiunque desideri contribuire alla crescita e al loro miglioramento: lavoratori e/o imprenditori, laureati, start up innovative, fondazioni, enti museali, associazioni culturali e chiunque sia coinvolto nei processi di innovazione tecnologica e culturale, a 360 gradi. 

Una volta terminato il tour di presentazione, i progetti avranno un periodo di incubazione e sviluppo di un anno, al termine del quale saranno presentati i risultati ottenuti sui singoli territori.

“INN Veneto” è destinato anche a professionalità che intendono rientrare dopo un periodo di permanenza all’estero o che, impegnate fuori dai confini nazionali o regionali, intendano realizzare periodi di lavoro in Veneto.

Il Bando:

Il BANDO: con questo bando si è voluto dare un segnale di inversione rispetto al fenomeno della ‘fuga’ all’estero di cervelli (studenti e laureati) che ogni anno fa perdere all’Italia 14 mld di Pil (fonte Confindustria).
Il bando, con i 3 milioni di euro messi a disposizione, ha finanziato 14 progetti relativi a 3 diverse Linee progettuali:

3 progetti afferiscono alla linea “Brain exchange per la crescita del territorio” che ha la finalità sostenere processi di innovazione sociale attraverso il ricorso a figure altamente qualificate che, con le competenze acquisite dopo un periodo di permanenza all’estero, possono contribuire allo sviluppo dell’intero sistema socio-economico regionale.
5 progetti fanno parte della linea “Idee per il Veneto” che intende sostenere la competitività del territorio regionale favorendo processi di contaminazione da parte di start-up innovative.
6 proposte progettuali appartengono alla linea “Eccellenze arti e mestieri” che ha la finalità di realizzare progetti a sostegno dello sviluppo creativo ed artistico del Veneto, attraverso la creazione di reti che possano dare vita a spazi ibridi in grado di coniugare produzione e fruizione creativa ed artistica, con altre funzioni legate al lavoro, al tempo libero, all’inclusione sociale.

I progetti prevedono il finanziamento di 55 borse di rientro (per un importo pari a € 656.700) che hanno lo scopo di attirare sul territorio regionale eccellenze provenienti da diversi ambiti e favorire la mobilità, lo scambio e la permanenza di alte professionalità che intendono rientrare dopo un periodo di permanenza all’estero o intendono realizzare periodi di lavoro in Veneto.
Per sostenere l’attività dei “cervelli” in rientro sono state finanziate 30 borse di animazione territoriale (per un importo pari a € 114.000) con lo scopo di rafforzare, attraverso il coinvolgimento di specifiche figure professionali, il networking tra professionisti/operatori di diversi ambiti (culturali, creativi, informatici, tecnici, ecc.) attivi all’estero e professionisti/operatori operanti in Veneto.

Leave a Reply